Scarica l'app Amazon Prime Video su Xbox One da Microsoft Store

Download Amazon Prime Video App Xbox One From Microsoft Store

vpn amazon prime

Amazon Prime Video è in arrivo su scala globale e sarà disponibile per il download in sei nuovi mercati su Xbox One.



Secondo Microsoft, Canada, Francia, Italia, India e Spagna sono i paesi fortunati ora in grado di scaricare l'app Amazon Prime Video da Microsoft Store.

Questa espansione Xbox arriva subito dopo il lancio dell'app in oltre 200 località avvenuta alla fine del 2016.



Originali di Amazon disponibili per il download in più mercati

L'app fornisce agli utenti un ampio catalogo di streaming, ma potrebbe essere limitata in alcuni paesi e territori. D'altra parte, gli originali di Amazon, come 'Transparent', 'The Grand Tour' e 'The Man In The High Castle' sono attualmente disponibili per il download in più mercati.

Questo avviene dopo il lancio ufficiale di Contenuti 4K su Amazon Prime Video per Xbox One all'inizio di quest'anno.



Contenuti 4K Amazon Prime Video disponibili anche su Xbox One X.

Amazon Prime video 4K

È ovvio che il contenuto 4K sull'app Amazon Prime Video sarà disponibile anche su Xbox One X dopo il lancio della console alla fine del mese.



Gli abbonati Prime potranno ora scaricare l'app Amazon Prime Video da Microsoft Store per iniziare a utilizzarla.

Prezzi

le immagini tumblr non caricano chrome

Se non hai ancora provato l'app, puoi registrarti su Amazon per provare il servizio a soli $ 9 al mese.

Microsoft afferma che i clienti provenienti da Australia e Nuova Zelanda possono registrarsi per soli $ 2,99 al mese per sei mesi prima di passare a $ 5,99 al mese dopo.

Gli abbonati brasiliani, d'altra parte, possono iscriversi per $ 7,90 ogni mese per la prima metà dell'anno e poi dovranno pagare $ 14,90 al mese.

Ottieni Amazon Prim Video

STORIE CORRELATE DA VERIFICARE:

  • xbox one
  • Avatar Lian Chousin dice: 6 novembre 2017 alle 18:47

    Netmarketshare misura le visite giornaliere uniche e ogni sistema viene conteggiato una sola volta.

    Statcounter misura il numero di visite a un sito, comprese più visite dallo stesso sistema. Ciò significa che i dati di Statcounter sono vulnerabili ai BOT e per questo motivo potrebbero non essere affidabili.

    I dati di Netmarketshare sono ponderati per l'utilizzo di ogni paese, ma questo servirà solo a mantenere i dati più accurati (e si basa sui dati forniti dalla CIA).

    La grande differenza tra i due set di dati non dovrebbe assolutamente verificarsi ed è probabilmente dovuta al fatto che i BOTS gonfiano i dati Statcounter (cosa che non può accadere per i dati Netmarketshare a causa delle visite uniche).

    rispondere
  • Avatar Lam Thai dice: 6 novembre 2017 all'1: 50

    Ho acquistato un HP ENVY - 15t-as100 CTO con Windows 10 Pro installato in fabbrica circa 4 mesi fa.
    Nelle ultime tre settimane, l'aggiornamento automatico di Windows KB4041676 ha continuato a fallire senza alcun codice di errore. In particolare, dopo ogni processo di 'installazione / riavvio', ho ricevuto una notifica tramite il CENTRO AZIONI che mi diceva 'installazione non riuscita'. Naturalmente, questo è molto fastidioso perché questo aggiornamento automatico continuerebbe a essere applicato e continuerebbe a fallire ogni volta che uso il mio computer!

    rispondere
    • Avatar Lian Chousin dice: 6 novembre 2017 alle 18:39

      Prova a scaricare l'aggiornamento dal catalogo di Microsoft Update: si è verificato un errore di pubblicazione nell'aggiornamento che ha influito sull'avvio, ma da allora è stato corretto.

      Puoi trovare i dettagli del problema cercando l'articolo:

      'KB4041676 o KB4041691 che conteneva un problema di pubblicazione'

      rispondere